Massimiliano Fedriga, eletto presidente della Conferenza Stato-Regioni-province Autonome

(NoveColonneATG)

Roma – Il Consiglio Generale degli Italiani all’Estero (CGIE), organismo dello Stato con competenze dirette per le politiche rivolte ai nostri connazionali all’estero, rivolge a Massimiliano Fedriga, eletto presidente della Conferenza Stato-Regioni-province Autonome, “i migliori auguri di successo per il compito che si appresta a svolgere”. In una lettera indirizzata a Fedriga, il Cgie ricorda che tra le sue funzioni “rientra anche la tenuta della Conferenza permanente Stato-Regioni-Province autonome-CGIE, che con i migliori auspici dovrebbe svolgersi nel corso dell’anno corrente. Si ricorda che questo organismo è chiamato a programmare le politiche rivolte agli italiani all’estero con prospettive triennali. Per molteplici imprevisti e spesso per il susseguirsi di avvicendamenti in seno alla rappresentanza governativa, la Conferenza Stato-Regioni-Province Autonome-CGIE non si riunisce da oltre dodici anni. Come da accordi assunti con il Governo precedente, ci auguriamo di poter realizzare finalmente questa conferenza”. Il Consiglio Generale degli Italiani all’Estero sottolinea poi che “parte dei lavori preparatori all’Assemblea Plenaria della IV Conferenza sono fermi dal mese di febbraio scorso e sarebbe opportuno farli avanzare per aggiornare leggi, regolamenti, programmi e in particolare le politiche per gli italiani all’estero” e chiede quindi “a tutti i componenti della Conferenza di assumere impegni formali e definitivi per farla avanzare e portare a compimento quanto prodotto in questa fase preparatoria. In prospettiva e in funzione dell’affermazione di questo organismo, il Consiglio Generale degli Italiani all’Estero ha già istituito la segreteria amministrativa della Conferenza ed è felice di collaborare con il Presidente Fedriga”.