Sud, Conte ai sindacati: “Marciamo uniti”

“Il governo è determinato a riportare l’Italia sulla strada del rilancio degli investimenti: è un tema a cui attribuiamo la massima priorità e urgenza. L’incontro di oggi nasce come primo step di un progetto comune per il lavoro, lo sviluppo e l’innovazione nel nostro Paese. Fondamentale cercare di far marciare tutti nella stessa direzione. Il confronto sul piano degli investimenti pubblici è aperto”. Così, a quanto si apprende, il premier Giuseppe Conte in apertura del tavolo con i sindacati sugli investimenti pubblici e il Meridione a Palazzo Chigi.

“L’azione di governo non si esaurisce nella manovra economica che ci apprestiamo a varare, ma con essa traccia primi passi importanti. Per quanto riguarda gli investimenti pubblici, la manovra destina innanzitutto 7 miliardi di euro aggiuntivi nel triennio 2020-2022 agli investimenti delle Amministrazioni centrali e degli enti territoriali, con particolare attenzione alla sostenibilità ambientale e sociale” ha detto Conte, sempre a quanto si apprende.

“Nel prossimo triennio, inoltre, vengono stanziati circa 3 miliardi di euro specificamente destinati ad un Fondo per l’attuazione del Green New Deal italiano – ha aggiunto – che finanzierà interventi volti a ridurre le emissioni, a rafforzare l’economia circolare e l’innovazione ‘verde’ dei processi produttivi. Nel complesso, poi, la manovra prevede contributi e incentivi agli investimenti privati per circa 3,2 miliardi nel prossimo triennio, e poi prevediamo miglioramenti nel corso dell’iter parlamentare. Abbiamo ancora altri 2 miliardi di euro destinati a misure previste per contribuire alla realizzazione di investimenti privati a favore di piccole e medie imprese”.