Siganos en:  
Patronati italiani all’estero… e non solo
Argentina: Tucci (Ital-Uil Sud America):
La “pesificación”, un dramma per i pensionati italiani in Argentina.
Il voto ha diviso la comunita’
ITALIA / ARGENTINA - un rapporto che sembra legare gli italiani da una parte all’altra dell’oceano nel bene e nel male: la crisi economico-finanziaria che ha scosso il Paese sud americano, anche se vissuta fino all’estrema conseguenza del default, registra pesanti segnali di convergenza in alcuni Paesi europei e la stessa Italia non ne è immune, sebbene siano state attivate tutte le possibili reti di contenimento per scongiurare perversi sviluppi futuri.
Ma quali siano gli echi della crisi in Italia che arrivano alle nostre comunita’ è l’argomento sul quale apre un’intervista di Italialavorotv/Italiannetwork al coordinatore del Patronato ITAL UIL in Sud America, Josè Tucci, sindacalista italo/argentino ed esponente del mondo politico argentino.
Al centro del dialogo on line la pesante questione della “pesificacion” delle pensioni italiane in Argentina - un argomento a più riprese trattato da Italialavorotv/Italiannetwork nelle scorse settimane - che la comunità degli anziani sta vivendo in modo drammatico in un contesto locale totalmente assente rispetto ad un problema che riguarda i vertici dei due Governi, come sottolinea il sindacalista dell’ITAL.
LA CRISI ITALIANA VISTA DALL’AR¬GENTINA: “ L’ultima crisi che abbiamo vissuto in argentina e’ quella del 2001, una crisi molto grande, dove il paese, come tutto il mondo sa purtroppo e’ caduto in default e ancora stiamo pagando e lo pagheremo per molti anni, sotto diversi aspetti, non parlo solo di denaro poichè penso anche ai costi politici e di immagine Una volta che il Paese è entrato in un caos di questo tipo e’ molto difficile, infatti, ritornare alla normalità dei mercati.
Per l’italia e’ tutta un’altra cosa, anche se ho letto di un suo collega poco tempo fa’ che riteneva l’italia dovesse andare in default per poter ripristinare un valido con¬testo economico sucecssivamente: una pazzia assoluta perche’ chi dice questo non capisce che cosa significa per il mondo del lavoro, per la gente piu’ sprovvista entrare in una crisi di questa natura. L’italia e’ tutta un’altra cosa, l’italia e’ un paese che e’ stato e tornera’ ad essere una potenza. Pero’ - aggiunge Tucci - non sara’ molto facile L’Argentina ha avuto l’opportunità di vivere il boom della soia in tutto il mondo, grazie alla sua estensione territoriale, tant’è che la situazione in pochi anni si e’ rimessa a posto. Oggi dall’esterrno può sembrare che le cose non vadano ancora molto bene con un governo che critico per molti aspetti ma che devo dire, se metto sulla bilancia quello che ha fatto per la gente piu’ povera e gli errori, la bilancia pende a favore della gente piu’ sprovveduta.”
E Tucci spiega “Oggi non c’e’ praticamente disoccupazione in Argentina. E’ vero ci sono solo lavori precari, pero’ almeno la gente puo’ tornare a casa con le risorse per il pranzo.
Per il sindacalista “Si tratta di due realta’ assolutamente diverse, ma credo che l’Italia abbia fondamentalmente un problema politico. Non voglio entrare nel merito sul fatto di chi ruba di più e di chi ruba di meno, se uno gira su internet trova cose simpatiche con un fondo di grande dramma su questi argomenti....ma se ci sono politici che guadagnano 30000 euro al mese di pensione, penso che c’e’ qual¬cosa che non va’. E se un giovane deve scappare dall’Italia per guadagnare 1000 euro in Argentina Brasile o Uruguay, c’e’ qualcosa che evidentemente non sta andando bene.
Personalmente ritengo che alla base dell’economia italiana ci sia sempre stata la piccola e media impresa, e su quella si deve puntare.....”
GLI INDEBITI E LA “PESIFICACION”: Come responsabile per l’America Latina del Patronato ITAl UIL ritengo che i nostri operatori ed operatrici fanno piu’ un lavoro di psicologo che di patronato, perche’ vedersi d’avanti anziani - il piu’ giovane e’ vicino agli 80 anni, la media e’ tra gli 80 e i 95 anni e le vedove hanno intorno ai 75 - per i quali noi non sappiamo cosa poter fare perche’ sono bastonati sia dall’Italia che dal governo locale, è drammatico
A ciò si aggiunge la questione degli inde¬biti che raggiungono anche i 10000 euro: una cifra impossibile da pagare da uno che riceve una pensione maturata con il lavoro o a suo tempo col servizio militare di poche centinaia di euro al mese. Si tratta per lo più di 300 euro al mese di media, ebbene come fanno a pagare. Inoltre l’inps improvvisamente interrompe la pensione. Noi ovviamente stiamo cercando di fare il meglio per loro pero’ non abbiamo una controparte aperta al dialogo. Capiamo perfettamente la situazione dell’Italia”, sottolinea il sindacalista italo/argentino, che aggiunge “capiamo che bisogna risparmiare, ma quello che non capiamo e’ che sia il pensionato che guadagna 300 euro al mese sul quale bisogna risparmiare. Per quanto riguarda l’Argentina sono 35000 i pensionati, e se cominciamo a guardare ai numeri sicuramente realizzeremo che si tratta di centesimi in termini di risparmio. Quanto alla problema della Pesificacion in Argentina il cui governo ha deciso di pesificare le pensioni, posso dire che non si vede un euro ga’ da molti anni, ne’ euro ne’ dollaro, e una volta che arrivano gli assegni di altri paesi in Argentina automaticamente diventano pesos, con una perdita del 30% di valore.
In precedenza, come patronati siamo stati capaci di arrivare ad un accordo con il precedente governo argentino sul “l rispetto” delle valute sulle pensioni perche’ si trattava di un diritto maturato in un paese estero, ma il Governo attuale non ammette nessuna possibilita’ in questo senso.
Anzi, abbiamo avuto una riunione con la direttrice della banca centrale argentina, un’italo/argentina, che ci ha detto che la questione non e’ neanche nell’elenco delle priorità del Governo. Dunque, non esiste la possibilita’ che un pensionato prenda gli euro che gli arrivano dall’Italia. Questo decurta ancora di un 30% la pensione per cui i pensionati non arrivano alla meta’ del mese. E’ veramente una situazione disastrosa per pensioni molto basse, insufficente anche per comprare le medicine”.
E per quanto riguarda gli indebiti, il Sindacalista chiede una detrazione del 20% e basta: “ non e’ giusto chiderli perche’ si tratta di indebiti di cui non conosciamo il meccanismo” per cui spuntano faccendieri da tutte le parti ed alla fine tutti perdono: perde l’inps, perdono i pensionati, guadagnano solo gli avvocati e i faccendieri, mentre i nostri pensionati escono dai nostri uffici piangendo: E’ drammatico”.
DICHIARAZIONE DI ESISTENZA IN VITA: Conclusa la fase difficile e convulsa della dichiarazione dell’esistenza in vita in Argentina: e’ quanto afferma il Sindacalista dell’ITAL che sottolinea “devo dire che con la nuova banca, la citybank, anche se in Sud America è il banco ITAU (brasiliano) a pagare, siamo in contatto permanente ed abbiamo sempre una risposta. Sono sempre stati disponibilissimi a risolvere ogni problema che si e’ presentato. Dunque oggi per quanto riguarda l’esistenza in vita e’ tutto sotto controllo. “
La nuova emigrazione giovanile proveniente dall’Italia. La comunita’ e la politica.
Conferma Josè Tucci “Stanno arrivando moltissimi giovani dall’Iitalia. Non si puo’ immaginare la quantita’ di curriculum che riceviamo. Enon solo in Argentina ma an¬che in Brasile e in Uruguay, i paesi scelti dai giovani italiani . Giovani con una pre¬parazione veramente straordinaria e un livello intellettuale incredibile. Mi auguro che prima o poi questa gente dopo questa terribile esperienza possa tornare in Italia perche’ sono veramente molto validi.
Nel frattempo, noi abbiamo l’obbligo di tutelarli perche’ questo e’ il nostro ruolo.”
Ma le elezioni si avvicinano e le candidature si moltiplicano con quelle che il sindacalista e politico locale definisce “seduzioni” alla ricerca del consenso . Un processo che preoccupa l’esponente della comunità : “Ad ogni elezione dei Comites la comunità si divide ancora di piu’, e’ una cosa incredibile. Non se ne parla poi col voto degli italiani all’estero. Praticamente la comunita’ e’ sparita! afferma Tucci pur sapendo che le sue affermazioni saranno oggetto di forte critica. Si moltipliano i diversi partiti politici, di gente che ha un sacco di soldi e che fa un lavoro di seduzione dei dirigenti. Ebbene, non sono d’accordo con questa situazione e credo che sarebbe ottimo rafforzare le associazioni, e non lasciare tutto in mano ai partiti politici ed ai tanti partitini che si creano ogni anno, perche’ adesso che siamo vicini alle prossime elezioni cominciano gia’ ad apparire nuove sigle e non sappiamo neanche chi sono e chi non sono.
Il sistema - conclude Tucci - consente che una persona oggi, che si chiami xxx, che e’ molto famoso e conosciuto, e che abbia la cittadinanza italiana si candidi, anche se non c’entra assolutamente niente con la comunita’ italiana, per poi diventare senatore o deputato e questo non va’. Il voto, secondo me, dovrebbe riguardare solo i dirigenti della comunita’ e con questo sistema non ci sto’. Sebbene sia uno stimato politico argentino con la politica italiana non voglio avere niente a che vedere”, afferma riproducendo con estrema chiarezza un sentimento che fa proseliti sia in Italia che all’estero. (ITL/ITNET)
Guide all’inserimento lavorativo dei giovani italiani che si trasferiscono in Argentina e ai giovani italo argentini in Italia

ROMA/BUENOS AIRES - Due vademecum per i giovani, per iniziativa del Consolato generale d'Italia a Buenos Aires e della Camera di commercio italiana in Argentina, nel Paese latino americano. Il primo è dedicato agli italiani che vogliono studiare o lavorare in Argentina atino americano (Guida all'inserimento lavorativo dei giovani italiani che si trasferiscono in Argentina http://www.esteri.it/MAE/approfondimenti/2012/20120914_guida_
inserimento_lavorativo_argentina.pdf); il secondo, invece, agli argentini interessati a realizzare un'esperienza lavorativa o formativa in Italia (Guía para la formación laboral y la inserción laboral y formativa en Italia de los jóvenes italo-argentinos http://www.esteri.it/MAE/approfondimenti/2012/20120914_guia_
camara_de_comercio_italiana.pdf ).

I due testi forniscono un aiuto pratico, dando utili informazioni e consigli per affrontare le problematiche più comuni che sorgono dalla ricerca di un'occupazione all'estero: consultazione di offerte di lavoro, richiesta del permesso di soggiorno, stesura del curriculum vitae e della lettera di presentazione e così via.

“Il vademecum - si legge nell'introduzione dei due manuali, scritta dal console italiano a Buenos Aires, Giuseppe Scognamiglio -, ha un obiettivo ben preciso: fornire ai giovani italiani e argentini una guida agile e aggiornata che spieghi loro i primi passi da compiere per lavorare o studiare in Argentina o in Italia.Capitoli specifici sono così dedicati non soltanto al riconoscimento dei titoli di studio, agli adempimenti burocratici da assolvere per risiedere legalmente all'interno dei due Paesi e allo studio della lingua, ma anche alla costruzione di un Curriculum vitae e di una lettera di presentazione, strumenti fondamentali per avvicinarsi nel migliore dei modi al mercato del lavoro”.(Inform)

 

Comunicati Stampa anteriori
.........................................................................................
Luglio 2012 -
El Patronato ITAL UIL festejó sus 60 años en Argentina
.........................................................................................
Luglio 2012 - Pago de las pensiones italianas de julio 2012
Quienes aún no han enviado la Certficiación de Existencia en Vida, cobrarán en Western Union
.........................................................................................
Luglio 2012 - Sessantesimo dell’ITAL UIL: la festa del lavoro sociale
.........................................................................................
Giugno 2012 - La Festa Nazionale Argentina al Campidoglio di Roma
.........................................................................................
Giugno 2012 - ITAL UIL: Sessant’anni portati bene guardando al futuro! Convegno e assemblea a Bruxelles
.........................................................................................
Giugno 2012 - Il Consolato Generale d’Italia a Buenos Aires ha festeggiato la Festa della Repubblica Italiana presso il Teatro Coliseo con un omaggio all’Opera Italiana
.........................................................................................
Maggio 2012- LE UNIVERSITA’ ITALIANE IN ARGENTINA
.........................................................................................
Aprile 2012-Uil, Cgil e Cisl in piazza il 13 aprile contro la riforma delle pensioni
.........................................................................................
Aprile 2012 - Opera Norma en el Teatro Coliseo 2012
.........................................................................................
Gennaio 2012 - Crisis Italiana: Deuda Pública y Deficit Fiscal
.........................................................................................
Gennaio 2012 - Sindacati:
“Serve piano per lavoro rischio tensioni sociali”
.........................................................................................
12 e 13 giugno 2011 - REFERENDUM
.........................................................................................
07/12/10 - Ancora Problemi per i Pensionati Italiani.
Questa storia non finirà mai?
.........................................................................................
07/12/10 -Importante delegazione del sindacato UIL e del Patronato ITAL UIL ha visitato il Brasile e l’Argentina.
.........................................................................................
07/12/10 - Paraguay: Il Patronato ITAL UIL consolida la sua leadership nella comunità italo-paraguaiana.
.........................................................................................
16/06/10 - INAUGURACIÓN CENTRO DE SERVICIOS UIL-BUENOS AIRES, ARGENTINA
.........................................................................................
25/02/10 - Anche L’argentina ed il Sud America al Congreso della UIM di Roma
.........................................................................................
16/06/09 - Firmato un accordo di cooperazione tra la Mutua “La Primera” e la Uim Rosario
.........................................................................................
04/06/09 - Las Actividades del Patronato ITAL UIL en Paraguay
.........................................................................................
31/05/09 - TUCCI: "NIENTE POLITICA ALLA FESTA DELLA REPUBBLICA A BUENOS AIRES"
.........................................................................................
27/08/09 - Marino Santa Maria-arte pubblica ed interventi urbani.
.........................................................................................
31/05/09 - Fiesta de la Republica
.........................................................................................
Le attivita del Patronato ITAL UIL in Paraguay
.........................................................................................
Il CGIE sta attraversando una crisi di credibilita.
.........................................................................................
PATRONATO ITAL UIL ARGENTINA: CORSO DI AGGIORNAMENTO E FORMAZIONE PER OPERATORI
.........................................................................................
UIM (Unione degli Italiani nel Mondo):I? SIMPOSIO ITALO-ARGENTINO DI CHIRUGIA PEDIATRICA
.........................................................................................
Emerse preoccuazioni per i tagli previsti dalla Finanziaria 2009
.........................................................................................
Si e' svolto a Roma il corso per operatori ITAL-UIL nel mondo
.........................................................................................
E operativa una nuova Sede Ital Uil a Córdoba
.........................................................................................
09/2008 ** El Patronato ITAL-UIL Argentina ha participato nella 1º Fiera Argentina del Libro Universitario
.........................................................................................
09/2008 **Expouniversità 2008 - Buenos Aires
.........................................................................................
09/2008 ** Inaugurata a Lima la nuova Sede del Patronato Ital Uil e della Uim Perú
.........................................................................................
07/2008 ** Appertura Sede Patronato ITAL UIL Chaco
.........................................................................................
06/2008 ** Accordo tra ITAL UIL e L'Università di Bologna
.........................................................................................
05/2008 ** Corso di Formazione e Aggiornamento per Operatori ITAL UIL
NUESTRAS SEDES
Coordinamento Nazionale:
Ombu 3129, San Justo (1754)
Tel./Fax: (011) 4441-3474 / 4651-0597
E-mail:
presidenza@italarg.org

Centro Servizi U.I.L.:
Salta 623,(1074) Ciudad Autónoma
de Bs. As.
Tel./Fax: (011) 4383-4282
E-mail: italbuenosaires@italarg.org

San Justo.:
Ombu 3131,(1754)
Tel./Fax: (011) 4441-3474 / 4651-0597
E-mail:
italsanjusto@italarg.org
Morón
Río Piedras 255
Tel.:4627-3293 / 6088-3637
E-mail:
italmoron@italarg.org
San Martin:
Cerrito 2507 PBA
Tel.: 4713-3623
E-mail
: italsanmartin@italarg.org
Luján
San Martín 548
Tel.: 02323-434435
Caseros
Av. Mitre 4448
Tel.:4734-8617
Lomas de Zamora:
Meeks 82, local 22
Tel.: 5291-9552 / 9577
E-mail:
itallomas@italarg.org
Quilmes:
Hipolito Irigoyen 570 Piso 1 of. 167/168
E-mail
: italquilmes@italarg.org
San Isidro:
Av. Centenario 202,
Galeria de la Flor local 15,
Tel.: 4707-0879
E-mail
: italsanisidro@italarg.org
Rosario:
Av. Pellegrini 1421 Of. 2 y 3
Tel.:0341-4852404
E-mail:
italrosario@italarg.org
Bahia Blanca:
Estomba 1068
Tel.: 0291-4565113
E-mail
: italbahia@italarg.org
 
 
  By. www.danielaconte.com.ar